Social Media… i 4 trend che dobbiamo tenere d’occhio!

In ambito Social Media consideriamo di vitale importanza captare le tendenze che attraversano questo mercato proprio per il fatto che questo contesto si evolve in modo rapido e frequente. 

Abbiamo individuato quindi i 4 trend da tenere assolutamente d’occhio e che a nostro avviso vale la pena di conoscere ed approfondire. Vediamoli insieme! 

1- Realtà aumentata

 

Sebbene molti pensano sia ancora un argomento da prendere con le pinze, altri ci credono sul serio. Basta pensare che l’ultimo iPhone 8 tra le altre cosa ha incorporato la realtà aumentata tramite le emoji.

Ovviamente basterà poco per il trend ripercuotersi anche sui social. Marc Zuckerberg per esempio, che in passato ha acquistato le start up Oculus e VR, sta già  sperimentando come implementarla su Facebook.

Snapchat invece è già avanti, grazie alla collaborazione con Bitmoji, questo social consentirà agli utenti di proiettare versioni animate di se stessi nel mondo reale. Vedremo come!

Ora pensiamo al potenziale della realtà aumentata per i brand, potrebbe essere immenso. Le aziende saranno in grado di mostrare i loro prodotti in modo completamente nuovo ai clienti. E ai clienti le novità piacciono.

L’implementazione di AR  ( augmented reality – realtà aumentata ) nelle strategie di marketing può richiedere tempo e budget significativi, ma ci aspettiamo che una soluzione più gestibile per la personalizzazione delle AR possa uscire quest’anno attraverso i social media.

Facebook, ad esempio, ha lavorato a un progetto chiamato Spaces progettato per consentire agli amici di connettersi in realtà virtuale e vorrebbe pubblicarlo proprio quest’anno, se ci riuscisse sul serio sarà la prima esperienza di social media in VR.

Cogliendo al volo questa realtà rivoluzionaria, i professionisti del marketing potrebbero prenderla in considerazione per mettere a punto nuove strategie.

Dopo aver volato tanto alto con questa bomba rivoluzionaria torniamo a quello che c’è già e che si consolida come vero e proprio trend.

2. Influencer marketing

 

Già affrontato questo tema nel 2017, quest’anno l’influencer marketing prederà ancora più piede. Infatti il 90% dei marketer che ha utilizzato questa strategia  ritiene abbia avuto successo.

Basti pensare al contenimento dei costi di questa pratica,  non molto tempo fa la tattica di “PR” più veloce e facile era di assumere una celebrità per approvare o promuovere il marchio o prodotto, ma questo poteva avvenire solo  investendo un budget consistente.

Al giorno d’oggi, una soluzione più ragionevole sono gli influencer dei social media (o micro-influencer) e le grandi aziende ne fanno un uso sempre maggiore per avvicinarsi al loro target. Il 49% delle persone suggerisce di dipendere dagli influenzatori per le loro decisioni di acquisto. Beh, pensateci! 

3. Live Streaming

 

Mentre Facebook Live e altri live streaming sono in circolazione da un po ‘di tempo, ne vedremo molti di più nel 2018, e le persone che lo faranno bene si divertiranno con la portata organica che genererà. Il significato del live streaming non deriva dal fatto che sta guadagnando popolarità, ma piuttosto dal cambiamento della tecnologia.

Nel 2018, altri marchi inizieranno a sfruttare la potenza del live streaming e lo incorporeranno nei loro piani di contenuti mensili. E come Facebook, Instagram, YouTube e persino LinkedIn, seguiranno sicuramente altre piattaforme sociali che cercheranno di capitalizzare la tendenza.

4. Storie, storie ed ancora Storie!

 

Sì,grazie a Snapchat abbiamo visto il gran successo di questi mini video che durano al massimo 24 ore e il suo effetto sugli altri social, Instagram, Facebook ed anche WhatsApp!

Sopratutto su Instagram, i marchi che cercano di connettersi con i propri clienti devono prendersi il tempo per entrare in gioco anche con le storie. Indipendentemente dal B2B o dal B2C, sono un ottimo modo per mostrare la cultura della tua azienda o mettere in mostra i tuoi processi.

Le storie sono divertenti da usare e da visualizzare, consentendo di aggiungere filtri, tag e testo. Uno dei maggiori vantaggi del marchio delle storie di Instagram è che sono individuabili, il che significa che gli utenti di Instagram possono vedere le tue storie anche se non sono i tuoi follower.

Inoltre, proprio come con qualsiasi altro post sulla piattaforma, puoi inserire gli hashtag per parole chiave pertinenti per aiutare gli utenti a trovarti più velocemente e più facilmente. Questi tag sono selezionabili, in modo che i brand possano immergersi nei loro mercati di nicchia e raggiungere il target di riferimento in modo più efficace.

Leave a Reply

Your email address will not be published.